Gorizia, a rischio il Centro di recupero dei selvatici

La prima volta che ho visto Damiano  Baradel stava facendo una danza d’amore con una Gru variopinta che lo guardava con occhi innamorati. Poco più in là c’era un alano nero che seguiva la scena sospirando. La Gru (Antigone) era arrivata in località Terranova, là dove il mare Adriatico incontra le acque dolci dell’Isonzo, con…