Green Hill, Camilla non ha paura

il

Camilla non ha paura. Lei se ne corre felice per il giardino. Fa la padrona di casa. Cerca le coccole e le pappe.

Il suo mondo ora è Valentina che lo scorso agosto si è presentata davanti ai cancelli di Green Hill e si è portata a casa Camilla.

Camilla
Camilla

Ero con lei e mi vengono ancora le lacrime agli occhi pensando a quel giorno di piena estate, fra i pianti degli adottanti a due gambe e i guaiti degli adottati pelosi.

Valentina invece qualche paura ce l’ha nel cuore. Paura che gliela portino via: giovedì la Cassazione deciderà se mantenere oppure no il sequestro probatorio che ancora vincola gli animali e contro il quale hanno presentato ricorso i legali di Green Hill.

Caduto quello preventivo, sempre dietro ricorso di Green Hill, è solo il sequestro probatorio che mantiene i cani lontano dalla proprietà.

Camilla
Camilla

Gli affidatari, però, sono LAV e Legambiente e pertanto sono loro che per primi dovranno far fronte ad una eventuale azione di rivalsa nel caso intentata dal noto allevamento.

Questa è una settimana complicata per i beagle salvati dal lager della vivisezione di Montichiari, nel bresciano.

Sabato almeno tremila persone hanno partecipato alla fiaccolata organizzata da Animal Amnesty.  Domenica c’è stata la presentazione a Milano del documentatrio “Una scelta di libertà” che racconta i lunghi mesi di presidio, le prime liberazioni, le adozioni.

Domani è prevista l’udienza preliminare a Brescia contro alcuni animalisti colpevoli di aver liberato alcuni cani nell’aprile 2012.

A tutti è stato contestato il concorso nel reato (110 C.P.) con aggravanti (112 C.P.), resistenza a pubblico ufficiale (337 C.P.) con aggravanti (339 C.P.), danneggiamento (635 C.P.). Poi l’aggravante per aver causato danni di rilevante gravità.

La locandina del documentario
La locandina del documentario

Quanto a “Green hill, una storia di libertà”, il l cortometraggio di Piercarlo Paderno, leader di Animal Amnesty, è la cronaca a più voci e in 41 minuti minuti di una battaglia che ha appassionato milioni di italiani.

L’ho cercato su web senza successo. Mi piacerebbe tanto vederlo….dove? come?

Aggiornamento di martedì 19 febbraio, ore 17: la Marshall ha ritirato il ricorso in Cassazione.
Camilla e tutti i beagle sono salvi! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...