Donatella Rettore e Fiordaliso per i beagle di Verona

il
Donatella Rettore, Fiordaliso e alcuni attivisti al presidio di Verona (froto Geapress)
Donatella Rettore, Fiordaliso e alcuni attivisti al presidio di Verona (froto Geapress)

C’erano anche Donatella Rettore e Fiordaliso ieri pomeriggio al presidio antivivisezionista di via Fleming a Verona.

Oltre un centinaio di attivisti, tutti per i 32 beagle che, secondo la denuncia di Freccia 45, sarebbero detenuti nei laboratori di via Fleming.

Il presidio va avanti da un mese e aggiunge in questi giorni una nuova spina nel fianco a chi è accusato di tenere quei cani per la vivisezione: una nuova sede di Freccia 45 proprio a Verona.

“Ancora mi stupisco – ha detto Fiordaliso a GeaPress – di dovere fare queste cose. Mi sembra di stare innanzi ad un lager chiedendo di non ammazzare le persone. La ricerca  si può fare in altra maniera. Io e il mio cane non siamo uguali, come è possibile che servono alla nostra salute?”.

Silenzio assoluto sia dalla Glaxo che da Aptuit anche se qualcosa sembra trapelare tramite il Comune. Secondo indiscrezioni di Geapress, il Comune si sarebbe  reso disponibile ad ospitare un incontro tra i due colossi della farmaceutica e gli animalisti di Freccia 45.

Venerdì  il presidio si sposta sotto la sede del Comune, in piazza Bra.  In fin dei contiVerona sta ospitando la più lunga manifestazione antivivisezionista avvenuta in Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...