“Non l’ho sognata…lei era qui con me”

il

EmmaBerlinoMio marito Massimo è un ingegnere. E’ un uomo affettuoso che ama molto gli animali. Non è un animalista puro e duro e neppure un vegetariano. Ma negli ultimi anni, vivendo con me, ha scoperto la forza della relazione con gli animali.

Ma questa mattina, quando mi ha telefonato da Mosca dove sta lavorando, mi sono venute le lacrime agli occhi ascoltando il suo racconto.

Massimo non aveva sognato la sua amata Emma, che ci ha lasciato a fine agosto. No, mi ha detto quasi piangendo, non l’ho sognata: “Emma era davvero vicino a me mentre ero a letto. Sentivo il suo respiro calmo, il suo odore, quello di sempre, il calore del suo corpo, l’umido del suo naso che ogni tanto mi sfiorava la guancia”.

Emma navigatrice...
Emma navigatrice...

Emma, che l’ha tanto amato questo uomo, era lì con lui.

Anche gli animali, come i nostri cari che non ci sono più, ogni tanto vengono a trovarci. Per dirci che sono sereni, che ci vogliono bene, che sono sempre con noi.

Come noi sempre con loro.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Macri Puricelli ha detto:

    Un’amica, in viaggio, mi chiede di pubblicare questo commento. Lo faccio molto volentieri, perché la sua è una storia bellissima.

    “Ciao Macri ho letto il tuo post su Emma che è andata a trovare tuo marito e ti voglio raccontare una mia esperienza personale. Ormai più di cinque anni fa è morta la nostra Apple-Trudie, Fox terrier a pelo ruvido vivacissimo. Morta lei non abbiamo sopportato, l’idea di una vita senza un amico a quattro zampe. E così è venuta a casa Lola Banana la Bomba … Un altro delizioso Fox ruvido che ci allieta la vita.

    Lola, come Trudie, dorme in camera mia, o a fianco del letto su un cuscinone o sul letto a fianco a me. Un paio di anni dopo la morte di Trudie, una notte d’estate sento balzare il cane sul letto festoso come fa sempre e contemporaneamente dall’altra camera mi chiamano per chiedermi se Lola è impazzita a saltare sul letto durante la notte e se è corsa festante anche da me ..
    .Io mi sono paralizzata perché Lola era che dormiva a fianco a me sul cuscinone e la vedevo serena …

    Ho sentito ancora zampette in movimento sopra il letto per un attimo e poi più niente. Come potrai immaginare siamo rimasti tutti a bocca aperta e poi abbiamo sorriso e poi pianto …Come avrete fatto sicuramente tu e tuo marito.

    Il fatto saliente è che ci sono persone disposte ad aprire le loro menti e i loro cuori a questo tipo di contatti mentre ce ne sono troppe altre pronte ad additare gli altri come pazzi visionari … Che ci vuoi fare! Un abbraccio.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...