Usa, animalisti nel mirino

il

Ho una grande ammirazione per quelle donne e per quegli uomini che documentano le atroci sofferenze degli animali d’allevamento.

Capisco fino in fondo la grande sofferenza di queste persone coraggiose. In minima parte l’ho provata anch’io in Romania, seguendo l’associazione Save the dogs nel loro impegno per i cani randagi. Vedere una creatura senza difese soffrire e, spesso, morire per mano di animali-umani, è qualcosa che lascia il segno nell’anima. Sempre.

Ma non potevo immaginare che questo impegno umano potesse avere conseguenze legali. Ovvero, che si possa essere perseguiti dalla legge per aver documentato i maltrattamenti agli animali.

E’ successo a Taylor Radig, attivista americana, che ha lavorato in incognito per un’azienda di allevamenti bovini in Colorado e ha documentato i terribili maltrattamenti a cui venivano sottoposti i vitelli.

Radig ha poi consegnato i suoi filmati allo Sceriffo della contea di Weld, e tre dei lavoranti dell’allevamento sono stati messi sotto inchiesta per maltrattamento di animali. Il filmato (qui sotto una parte) diffuso da Compassion Over Killing ha scosso centinaia di migliaia di persone nel mondo.

Il problema è che Radig subito dopo venne indagata per il reato di maltrattamento di animali, proprio a seguito di questa investigazione.

Una vicenda senza precedenti,che fa  parte della sempre maggiore repressionein atto negli Usa verso le investigazioni degli  animalisti. Soprattutto quando si tratta di investigazioni in cui sono coinvolte le industrie alimentari.

Radig nei giorni successivi alla denuncia nei suoi confronti, diede un’intervista a Green is The New Red dove raccontava sia il suo lavoro per girare il film incriminato e sia delle nuove disposizioni di legge che cercano di bloccare gli attivisti. Subito dopo l ‘intervista,  Taylor Radig venne  informata di essere stata prosciolta .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...