Cavalli, pioggia e vento

il

Ogni tanto mi mette in crisi la mia decisione di non rinchiudere in box la mia cavalla Nina, l’asina Rosa e le ponastre Maggy e Stella.

Succede in inverni come questo qui. Quando pioggia vento, nebbia, umidità feroce accompagnano le giornate (e le notti) di umani e animali.

Mi chiedo se la scelta di farle vivere libere di muoversi in un grande campo con una bella e sicura capannina di 3o metri quadri, chiusa su tre lati e mezzo, sia adeguata al meteo monsonico che stiamo vivendo.

IMG_1323

In preda all’ansia vado a rileggermi i libri di etologia equina. Testi quasi sacri, almeno per me.

Parlando di box, in natura il cavallo vive libero. Mai rinchiuso. E’ lui a decidere dove e quando trovare un riparo a freddo e pioggia.

IMG_1677La vita in box lo obbliga invece a stare in un solo posto (fra i 9 e i 12 mq)  dove beve, mangia, fa pipì e cacca (molte molte volte al giorno).

Viene tosato e coperto con trapunte sebbene la natura gli abbia regalato una grande abilità di controllo della temperatura corporea.

Il freddo in effetti non mi e non le spaventa: le quattro pelose (soprattutto Nina) non appena si abbassa la temperatura  si ricoprono infatti di una soffice lana cotta che non permette al gelo di penetrare.

Mi preoccupa di più la pioggia, quella persistente di questi giorni. Anche se sono già fortunata che il campo non si allaga (ma c’è così tanto fango…).

Se mi fermo un attimo a pensare e a osservarle, capisco che, loro, della pioggia non hanno paura. Forse è solo una mia ansia non proprio equina.

Quella “lana cotta” che le ricopre come dolci e grandi pupazzoni non permette che l’acqua arrivi al corpo. Semmai, noto, a lungo andare preferiscono stare al riparo, tutte e quattro, una accanto all’altra, in capannina.

Evitano il contatto con il fango e si rotolano solo là dove è asciutto. Sono anche loro stanche di tutta questa pioggia, come non capirle.

Tutte e cinque non vediamo l’ora che torni il sole. La scena che mi si presenterà agli occhi sarà sempre la stessa: tutte e quattro sdraiate per terra a godersi il calore, come un presepe tutto animale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...