Heart of Dog, il grande cuore di Laurie Anderson

il

Ho avuto la grande fortuna di incrociare il mio sguardo con quello di Laurie Anderson. Di ascoltare la sua voce. Guardare il suo sorriso. Scambiare qualche semplice parola d’amore. Per i cani.

Lolabell

E’ stato un giorno di fine estate, 14 anni fa. Ero a Venezia, dove abitavo, e stavo facendo passeggiare i cuccioli di Kora (c’era anche Emma): due mesi di bellezza!

Lei passò per la calle e subito fu attratta dai cuccioli. Si fermò ad accarezzarli, chiamò forte il suo Lou (Reed) che era rimasto indietro e mi raccontò del suo amore per i cani.

Ho sempre amato la sua arte. L’ho seguita con quella spettacolare opera Music for Dogs. E molte altre ancora.

Oggi la ritrovo con un’opera ancora una volta “oltre”: Heart of Dog, appena presentato alla Mostra del Cinema di Venezia.

Un omaggio al compagno che non c’è più. E alla sua amata cagnolina Lolabell, volata sul ponte dell’arcobaleno.

E’ un film ambizioso, come tutte le opere di Laurie Anderson, che parla di vita e di morte. Della difficoltà del linguaggio a esprimere dolore e amore. Della vita dopo la morte.

Con il sorriso sulle labbra e il cuore verso Lou e Lolabell che non hanno più corpo ma che l’accompagnano ogni giorno sulla terra.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...