Piccoli panda crescono

il

Vederli non è facile. Se ne stanno nascosti fra i rami dei grandi alberi, con la magnifica coda a penzoloni. Oppure si riparano nella tana per sfuggire agli occhi curiosi dei visitatori. E’ un loro diritto. Che il Parco Natura Viva di Bussolengo rispetta.

panda rosso

Quindi armatevi di pazienza e passione se passate per quei 44 ettari di colline che sfiorano i profumi di mosto della Valpolicella e vorreste incontrare il Panda Rosso, o panda minore.

Comunque vada se è questo erbivoro un po’ buffo che volete conoscere, il Parco Natura Viva è il posto giusto: è nata qui lo scorso 3 luglio l’unica coppia italiana di pandini , la ventesima per questo parco zoologico.

La scorsa settimana i piccoli di mamma Ilosha hanno incontrato per la prima volta il veterinario. Incontro necessario per capire se la crescita prosegue bene.

Dopo averli presi in braccio e pesati, con una cerca emozione, Camillo Sandi, veterinario del parco ha detto che entrambi i fratellini (sono due maschietti) sono in perfetta forma e pesano 180 e 190 grammi.

Riposti i due batuffoli nel tronco d’albero cavo, arredato dalla loro mamma come un nido confortevole, Sandri ha spiegato che “d’ora in poi la mamma li porterà fuori sempre più spesso e continuerà ad allattarli fino ai sei mesi, finché ad otto-nove mesi raggiungeranno la maturità sessuale e si aprirà per la stagione della riproduzione.”

panda rosso

Il lieto annuncio è arrivato nel giorno dei festeggiamenti dell’International Panda Day, al quale il Parco Natura Viva partecipa come sostenitore del Red Panda Network .

Sono meno di 10mila gli esemplari che sopravvivono in Asia a causa della deforestazione e del commercio illegale alimentato anche dalla richiesta da parte della medicina tradizionale cinese che considera salvifica la coda di questo animale.

“La nostra mission”, aggiunge Sandi, “ è fare in modo che nei parchi zoologici gli esemplari si riproducano e che attraverso il circuito europeo EEP (European Endangered Programme) si possa preservare il patrimonio genetico che in natura sta scomparendo.”

panda rosso

Grazie alla generosità dei visitatori e all’impegno dello staff, il Parco Natura Viva ha già adotttato a distanza sei panda rossi che vivono in pericolo nelle foreste dell’Himalaya.

Sebbene condividano il nome, il panda rosso (Ailurus fulgens), anche detto panda minore, e il panda gigante bianco e nero non hanno avuto in sorte la stessa popolarità.

Forse perché i rossi sono più piccoli e meno appariscenti. Raggiungono generalmente le dimensioni di un gatto domestico, cui bisogna però aggiungere 46 centimetri della coda, folta e voluminosa, che questi panda usano come calda coperta in cui avvolgersi completamente nelle fredde cime montuose.

 

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...