BigBird, pellicano amico

il

Successe che due anni fa una tempesta lo separò dal gruppo.

bigbird

Successe che lui riparò su una spiaggia un po’ malconcio e venne aiutato da un gruppo di umani di un Safari Camp.

Vivevano al Greystoke Mahale camp in Tanzania, 161 chilometri circa dal più vicino insediamento di pellicani.

Era troppo piccolo per poter sopravvivere e successe che venne adottato e chiamato BigBird e che a lui questi strani bipedi insegnarono a volare e a pescare e a essere indipendente.

Almeno un po’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...