Notti di primavera a Villaga, il paese degli usignoli

il

C’è un paese, ai piedi del Colli Berici in provincia di Vicenza, che da domani diventerà ufficialmente “il paese degli usignoli”, nel nome del loro canto, dell’ecologia, della cultura e della poesia.

Quel borgo è Villaga, adagiato in un anfiteatro boscoso verdissimo, che nelle notti di primavera risuona della stupefacente ricchezza del canto di questo uccellino.

L’Usignolo – Luscinia megarhynchos –  è un  passeriforme della famiglia dei Muscicapidi, in precedenza collocato fra i Turdidi. Da adulto misura dal becco fino alla punta della coda circa 16,5 cm ed è quindi grande quanto un passero domestico.

Ma non è nelle misure che sta la sua grandezza. Da tempo immemorabile la meraviglia del canto cristallino degli usignoli nella profondità del silenzio notturno ha ispirato letterati e poeti.

Da Ovidio a Petrarca fino a Keats, tutti i più grandi hanno legato la loro fama a testi che cercavano di far rivivere la loro emozione di fronte a quello che dal punto di vista musicale è un vero prodigio.

Un canto che si estende su 24 note, capace sia di note lunghissime e costanti sia di gorgheggi e trilli funanbolici, da autentico “pezzo di bravura” dell’artista, capace di cantare da 120 a 260 tipi di strofe che durano da due a quattro secondi ciascuna.

Chi ha la fortuna di vivere in zone ancora frequentate dagli usignoli e dove il silenzio permetta di ascoltare il loro canto, sa di cosa stiamo parlando.

usignolo

Villaga è un paese benedetto dal loro canto.

Qui, il sindaco Eugenio Gonzato ha avuto l’idea di organizzare una serata dedicata a un “Concerto di usignoli”.

Questa idea, apparsa come un raggio di sole inatteso nel grigiore della routine quotidiana, è stata raccolta dall’Ente Nazionale Protezione Animali, che ha collaborato all’organizzazione della serata.

Il gran giorno, anzi la gran notte, si celebrerà venerdì 2 giugno.

Il sindaco illustrerà alla cittadinanza la sua idea di proclamare ufficialmente Villaga “Il Paese degli Usignoli” e l’ornitologo Aldo Tonelli illustrerà l’usignolo dal punto di vista scientifico, etologico ed ambientale. Infine il fotografo naturalista Luigi Sebastiani proietterà le sue fotografie degli usignoli.

Quando sarà arrivata la notte, ci si sposterà fino al limitare del bosco: se il clima non giocherà qualche tiro mancino il miracolo si ripeterà ancora una volta.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. marilenameo ha detto:

    Vivo in provincia di Vicenza anch’io ma non sono mai stata a Villaga. Una sola volta in vita mia ho sentito il canto di questa magica creatura. Complimenti a Villaga e al suo Sindaco, non sono molti i paesi che qui in provincia dimostrano tanta sensibilità.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...