Traffico di cuccioli: una condanna a Udine

il

dobermannUna condanna che speriamo serva da monito a tutti i delinquenti che trafficano in cuccioli.

Il Tribunale di Udine ieri ha condannato due cittadini serbi a 10 mesi di reclusione commutati a 2.500 euro di ammenda perché  tenevano otto cuccioli di dobermann in condizioni incompatibili rispetto alla loro natura causando a tutti gravi sofferenze.

“I dieci mesi di reclusione, contro i tre chiesti dal PM – commenta Ilaria Innocenti, responsabile nazionale del Settore Cani e Gatti LAV – dimostrano la gravità delle condizioni in cui erano stati trasportati gli otto cuccioli, costretti in spazi angusti e strappati dalla madre in età tenerissima”.

Il Tribunale ha disposto la confisca dei cani e l’affido definitivo agli attuali affidatari.

Il sequestro risale al gennaio 2012, quando il personale di sorveglianza del Palmanova Outlet Village notò una Peugeot 306 con targa slovena dalla quale erano scese due persone che, dopo aver aperto il portellone posteriore, si muovevano in modo da insospettire i vigilanti.

Allertati dal personale di vigilanza, sul posto intervennero subito i Carabinieri della stazione di Cervignano e gli uomini del Nucleo radiomobile di Palmanova.

Nel bagagliaio della Peugeot furono trovati otto cuccioli di dobermann di appena un mese di vita, tre dei quali rinchiusi in una gabbia di metallo e cinque in una scatola di plastica. Tutti e otto i piccoli erano anche disidratati e affamati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...