La condanna dei levrieri, veloci come il vento, leggeri come la piuma

il

Non solo perreras. C’è un lato ancora più oscuro del rapporto che la “civilissima” Spagna ha con i suoi cani .

Galgos, veloci come il vento
Galgos, veloci come il vento

E ha un nome: Galgos, levrieri. C’è un’associazione, la Galgos 112, che si occupa a tempo pieno di salvarli e di farli adottare. Me ne ha parlato Giulia che vive a Barcellona e che fa parte dell’associazione, in una struggente mail qualche giorno fa.

Perché i levrieri? Per un motivo chiaro e sconvolgente.

Una morte atroce
Una morte atroce

I levrieri vengono allevati in maniera indiscriminata in diverse zone della Spagna dai galgueros.

La selezione cerca esemplari sempre più veloci. Quando i piccoli nascono, vengono portati nelle campagne a correre.  Quelli che non superano l’ esame, che non sono abbastanza veloci, sono condannati.

I più fortunati vengono abbandonati a molti chilometri dal posto dove sono nati. Gli altri  saranno uccisi in maniera crudele: bruciati vivi, gettati in pozzi o appesi sugli alberi nei boschi.

I boschi della morte testimoni del massacro sono pieni da colgaderos (le corde). A volte più d’una in ogni albero. A loro viene affidata l’agonia di migliaia di levrieri venuti al mondo per servire e soffrire.

Gli allevatori/assassini dicono che questa è una morta degna, che segue la tradizione. E che non uccidono  i levrieri con i fucili o le pistole perché loro non valgono nemmeno una pallottola.

I levrieri che passano l’esame vivranno male, chiusi in box senza luce e ventilazione,cacciando per il proprietario e litigando per un pezzo di panne duro.

galgos6

Dopo pochi anni non serviranno più. Altri piccoli levrieri saranno nati. I primi troveranno la morte terribile, dolorosa e lenta appesi agli alberi. I secondi inizieranno a soffrire.

Galgos_piccolaIl levriero e’ un cane maestoso, veloce come il vento e leggero come una piuma. Oggi è solo  un cane utile, per le corse, per il  reddito del suo proprietario. E’ solo un oggetto che quando si rompe, inevitabilmente si getta.

Scoprire il levriero come animale de compagnia è un’esperienza unica, spiegano i volontari. E  il fatto che siano tanto maltrattati e terrorizzati dagli uomini, fa crescere la stima e la devozione per le nuove famiglie d’adozione.

3 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...