Una giornata di liberazione animale

il

cuccioli_greenhillIl governo stava giurando. Fuori nella piazza un uomo sparava e feriva due carabinieri. E nelle strade romane una marcia celebrava l’Animal Liberation Day. Il giorno della liberazione animale.

Da Piazza della Repubblica a Piazza San Giovanni, per ricordare quanto avvenuto un anno esatto fa, il 28 aprile 2012, ovvero la liberazione di alcuni cani beagle, destinati alla sperimentazione, chiusi dentro Green Hill, il noto allevamento di Montichiari, nel bresciano.

Quella fu una data storica e non solo per gli animalisti. Nel cuore di anche di coloro che vegetariani non sono, che non conoscono le ragioni dell’antispecismo, che non sanno quanto la scienza e l’etica stiano camminando su strade parallele, restano impresse nella memoria le immagini dei cuccioli liberati passati, da una mano all’altra, attraverso il filo spinato.

Tra i tanti partecipanti alla marcia romana anche coloro che quel giorno, a Green Hill, c’erano e ancora pagano le conseguenze del gesto compiuto.

La richiesta degli animalisti è che il 28 aprile diventi la Giornata della Liberazione Animale e che il Governo ponga fine alla vivisezione.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. adrianaeglianimali ha detto:

    premesso che anche io vivo con 3 cani, 4 gatti in casa e non so più quanti in campagna, 4 asini e varie tartarughe…….il 28 aprile a roma c’ero anche io a manifestare e l’ho fatto per la causa che più di tutte mi sta a cuore : la liberazione degli orsi della luna dalle fattorie della bile !!
    invito chiunque non conosca il dramma vero che vivono questi magnifici orsi, a visitare il nostro sito: http://www.animalsasia.org
    orsi torturati, ogni giorno, per anni, tanti, tanti quanti ne riescono a vivere, e purtroppo vivono anche 20-30 anni
    ogni giorno gli viene asportata la bile con cateteri rudimentali, spesso arruginiti e tutto questo per un mercato assurdo di medicina tradizionale cinese
    credo che sia una delle cose più atroci che l’uomo compie verso gli animali. Noi cerchiamo di fermarli. Se potete unitevi a noi. Adriana

    "Mi piace"

  2. Macri Puricelli ha detto:

    Grazie Adriana per la tua segnalazione. La storia degli orsi della luna è atroce e, nonostante si cominci a parlarne, è ancora poco conosciuta e soprattutto “avvertita” come troppo lontana da noi e per questa ragione quasi ignorata.
    Ne parleremo presto su questo blog: mi piacerebbe farlo partendo proprio dal tuo impegno in prima fila.
    Un bacio particolare ai tuoi 4 asini e coccole a tutti gli altri. Chissà se si rendono conto della loro fortuna. Me lo chiedo spesso quando guardo animali sereni fra gente che li ama. Poco importa la risposta….sono felici punto e basta 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...