Black Ice, un docufilm per l’Artico

il

Due anni  fa 28 attivisti di Greenpeace vengono arrestati, assieme a due giornalisti, dalla Guardia Costiera della Federazione Russa durante una protesta contro le trivellazioni nell’Artico.

Le accuse: pirateria e vandalismo ai danni di una piattaforma estrattiva.

Dopo due mesi di reclusione, gli Arctic30 (questo il loro soprannome) sono stati liberati sotto cauzione grazie a una mobilitazione globale.

Le loro vicende sono oggi raccontate in questo docufilm, realizzato proprio dall’associazione ambientalista.Il titolo del video è Black Ice.


 

E insieme, Greenpeace lancia la campagna Save the Arctic. Con un triste orso polare come testimonial.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...