Ghedi, sequestro preventivo del macello

il

Gli abusi del sistema industriale di allevamenti intensivi sono finalmente all’attenzione di numerose Procure italiane.

In prima fila, non a caso, la Procura di Brescia, con il pm Ambrogio Cassiani, ben noto per aver portato avanti la vicenda Green Hill.

maiali_allevamenti2

Nelle prime opre di questa mattina, alla Italcarni di Ghedi è scattato un sequestro preventivo disposto proprio dalla Procura bresciana. Al lavoro gli uomini del Corpo Forestale dello Stato che hanno portato via alcuni pezzi di carne che ora verranno probabilmente ispezionati.

Tra i reati ipotizzati ci sarebbe anche quello del maltrattamento di animali.

Il sequestro di Italcarni giunge qualche settimana dopo l’inchiesta Via Lattea svolta dai Nas di Cremona e della Procura di Brescia su un vasto traffico di farmaci veterinari illeciti utilizzati in allevamenti intensivi. 

“Dopo lo scandalo del commercio dei farmaci e di doping illecito e di gravi violazioni nella macellazione”, dice Roberto Bennati, vicepresidente Lav, “questo sequestro, probabilmente il primo caso relativo a una struttura per la macellazione legale in Italia. E conferma che si tratta di una filiera assolutamente inaccettabile, dove l’illegalità è molto diffusa. Gli effetti sugli animali sono gravissimi, veri e propri maltrattamenti genetici e farmacologici, a cui le Istituzioni devono porre fine quanto prima.”

“Ringraziando la Procura e il Tribunale di Brescia per l’importante lavoro di repressione di questi crimini, dobbiamo registrare ancora una volta che evidentemente i controlli giornalieri di competenza dei servizi veterinari dell’ASL non hanno portato alla luce nulla di queste enormi violazioni, dimostrando un sistema di controllo assolutamente inadeguato e incapace di tutelare gli animali e la salute dei cittadini”.

“Dopo l’inchiesta di Green Hill e questi nuovi scandali dovrebbe essere evidente al Presidente della Regione Lombardia Maroni che è ora di commissariare i servizi veterinari della ASL”.

 

Un commento Aggiungi il tuo

  1. paulinawar ha detto:

    Come hanno detto in forma anonima alcuni ispettori ASL in una trasmissione di LA7 i controlli sono condizionati da favori e politica, quindi inutili.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...