Randagi d’Armenia

il

CaneArmeniaCammini per le strade di Erevan, capitale dell’Armenia con oltre  un milione di abitanti, e ti sorprende il basso numero di cani randagi. Fa strano.

Chi è abituato ai paesi dell’Est e dell’ex Unione sovietica, sa bene cosa voglio dire. In Romania e in Ucraina, ma anche in Montenegro e in Bulgaria, nelle periferie cittadine i cani randagi sono moltissimi. Si sa anche come vengono gestiti: uccisi per strada oppure catturati e gasati nei canili.

Succede così anche in Armenia. Ma non lo si avverte. Cristiani, mussulmani, ortodossi: tutti i governi si comportano nello stesso modo con i cani. Li uccidono. Non risolvendo il problema del randagismo.

caneErevanNe ho incontrati di cani randagi, fra le case, attorno ai mercati, anche nella centralissima piazza della Repubblica (come la lupetta che vedete nella foto), fra l’hotel Marriot, gfli uffici dell’Onu e qualche ministero armeno. Tutti stavano abbastanza bene. Apparentemente senza parassiti e non patiti.

La morte è ben nascosta. Secondo l’associazione Save the animals che a Erevan ha un canile dove accoglie più di 200 cani, negli ultimi 5 anni nella capitale sarebbero stati uccisi oltre 70mila cani con una spesa di ben 500mila dollari all’anno. Altri 30mila sarebbero stati sterilizzati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...