Un (secondo) libro per Natale: La cinese di Maputo

il

copertiva“Ariel, ti sei mai chiesto perché l’uomo è attratto dalla guerra? Secondo me la violenza pesca nelle fratture della nostra mente. Basta che gli occhi si guardino allo specchio: non vi trovano mica la pace. Ti pare?”.

E’ una storia d’amore questo bel libro  che mi sono trovata fra le mani,imprevisto, in uno splendente giorno di novembre.

Il suo autore, Nathan Levi, è un pediatra triestino che negli anni Ottanta ha lavorato a Maputo in Mozambico coordinando un progetto di cooperazione materno-infantile.

Un medico che ha voluto guardare oltre la medicina occidentale e che dopo quell’esperienza africana ha trascorso un periodo a Shanghai per studiare la medicina tradizionale cinese e in particolare l’agopuntura.

Scelte e percorsi che nel 1994 lo hanno portato a fondare la Scuola di fitoterapia medica.

Sarà forse legato a quei due periodi così intensi della sua vita, Mozambico e Cina, la storia d’amore con Suyen che Ariel, il protagonista de “La cinese di Maputo”, incontra appunto in Africa e che rincorre poi dentro e fuori di sé.

Un viaggio d’amore per la misteriosa e imprendibile cinese, ma anche un’avventura fra passato e presente, fra la ricerca delle proprie radici (Ariel come Nathan è nato in Israele) e la fascinazione della saggezza orientale.

Ci si chiederà ora cosa c’entri questa lieve storia d’esistenze con gli animali.

“La cinese di Maputo” sta aiutando un progetto di resistenza di cui abbiamo già parlato e che in qualche modo racchiude in sé lo spirito d’avventura e la saggezza di Suyen: i cavalli del Parco dell’Aveto, in Liguria.

aveto

Per aiutare i cavalli dell’Aveto e le due pazze e fantastiche signore che li proteggono – la dottoressa Paola Marinari e la biologa Evelina Isola – basta acquistare La cinese di Maputo dal sito della sua casa editrice, la Tresogni, e inserire il codice coupon CNSVTOMPT15 nello spazio apposito, prima di effettuare il pagamento. 

 aveto2

Fra chi lo farà, ogni settimana fino al 14 febbraio 2016, sarà estratta in regalo  un’escursione di Horsewatching fra i liberi cavallini liguri. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...