In piazza, per una ricerca senza animali

il

La vivisezione non è un orrore del passato, ma un incubo che appartiene anche ai nostri giorni e riguarda tutti.

vivisezione_500

Domenica, quindi, molti attiviti saranno a Milano. Ma anche a Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Ragusa e molte altre città.

E’ una maratona prenatalizia quella organizzata dal movimento Riscatto Animale  per domenica 20 dicembre. Una maratona a favore di una ricerca  che non preveda l’uso degli animali ma anche per protestare contro il sodalizio RAI-TELETHON.

Si uniranno alla protesta diverse sigle di associazioni e movimenti per i diritti degli animali, ma anche scienziati, ricercatori e semplici cittadini che chiedono una scienza che abbia a cuore la loro salute e non li riduca, come accade con la sperimentazione animale, a cavie umane, sperperando denaro pubblico.

Una protesta, autorizzata e pacifica, che si tiene in concomitanza con la campagna Telethon che dal 14 al 20 dicembre ha organizzato la tradizionale  raccolta fondi.

Per Giuseppe Vittoria, del direttivo di Riscatto Animale, “i nostri presidi in tutta Italia contro la Maratona RAI-TELETHON hanno visto raddoppiare il numero delle città d’Italia rispetto all’ultima nostra analoga protesta contro AIRC”.

Stando ai dati di Riscatto Animale, “la stragrande maggioranza dei progetti finanziati da Telethon sono fermi alla fase preclinica (sperimentazione animale) o clinica (ossia sull’uomo)”.

Questo significa, spiegano, che l’approccio sul quale si basa la ricerca sugli animali non funziona, “dilapidando milioni di euro in pubblicazioni inutili o meglio utili ad avanzamenti di carriera dei ricercatori, viaggi, ristoranti e congressi. Approcci moderni e a rilevanza umana già disponibili non vengono infatti utilizzati e pubblicizzati per ragioni di mera convenienza economica con un evidente danno a carico dei malati umani che non ricevono cure adeguate e dei non umani che soffrono inutilmente ed ingiustamente”.

“Molti team di ricercatori americani ed europei”, aggiunge Vittoria, hanno raggiunto risultati incoraggianti con la tecnologia delle cellule staminali pluripotenti indotte umane, il biostampaggio, la microfluidica, Organs-on-a-chip e organoidi, approcci di ricerca che aprono le porte alla terapia personalizzata dei pazienti umani. Con questa iniziativa, chiediamo ai politici di adoperarsi a che vengano destinati tutti i finanziamenti pubblici e privati alla ricerca moderna ed avanzata senza animali”.

  “I dati del millantato successo Telethon 2015 (*sito Telethon): in 26 anni di ricerca finanziata con sms e donazioni varie, cioccolatini della ricerca e con le nostre tasse, a fronte di 451 milioni di euro spesi per finanziare la vivisezione, 352 dipendenti a libro paga della sola Telethon Italia, 2570 progetti e 1556 ricercatori finanziati, non è stata trovata neanche una cura definitiva registrata, ma sono state pubblicati 10222 articoli scientifici che frutteranno cospicui e remunerativi avanzamenti di carriera ai ricercatori che li hanno condotti a fronte di milioni di animali segregati, avvelenati, mutilati, deturpati e uccisi”.

Sperimentazione animale in deroga (2007-2009)

Secondo gli ultimi dati, forniti dalla Lav, in Italia sono 609 i laboratori con animali.

Ed è in aumento il numero di sperimentazioni in deroga, soprattutto senza anestesia.

2.603.671 sono stati gli animali usati nei laboratori nazionali dal 2007 al 2009, per lo più in Lombardia, Emilia Romagna, Lazio, Toscana e Veneto.

Tra il 2008 e il 2009 sono state effettuate ben 350 procedure senza anestesia con un numero indefinito di animali, esperimenti che hanno comportato intensi e prolungati livelli di dolore senza alcuna forma di lenizione, solo per citarne alcuni: fratture, incisioni, innesti, investigazioni sul cervello, studi psichiatrici, trapianti di organi, lesioni del midollo, stress acuto e stimolazioni cerebrali profonde con elettrodi.

Grazie all’articolo 13 della Legge di delegazione europea n.96 del 2013 finalmente l’Italia potrebbe essere protagonista di un’inversione di marcia per aprire le porte a tecniche innovative senza animali.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...