I canguri e la box

il

In una giornata di fine anno,  Greig Tonkins, 34 anni, era a caccia di cinghiali con alcuni amici nelle campagne del Nuovo Galles del Sud, in Australia.

A un certo punto un canguro aveva preso in una morsa il suo cane. Tonkins non ci ha pensato un attimo ed è corso in suo aiuto.

Colto di sorpresa, il canguro ha subito mollato la presa e a quel punto Tonkins ha fatto quello che avrebbe potuto essere l’ultimo errore della sua vita: l’ha colpito con un pugno in faccia.

“Volevo solo spaventarlo e dare al cane la possibilità di scappare”, ha poi raccontato dopo che il canguro aveva deciso di dileguarsi nel bosco rinunciando ad attaccare l’uomo.

“È stato molto fortunato perché rischiava di essere ammazzato”, ha commentato Marco Festa-Bianchet, esperto di canguri e biologo alla Université de Sherbrooke nel Quebec .

Contrariamente alla credenza popolare, i canguri infatti non si prendono normalmente a pugni: di solito preferiscono tenersi in equilibrio sulla grossa coda e sferrare calci con le potenti zampe posteriori. Oppure cercano  di levare gli occhi al nemico con gli artigli.

Quanto alla box, ogni tanto sono i maschi a scontarsi a pugni per conquistare le femmine in età di riproduzione. E a volte sono combattimenti all’ultimo sangue.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...