Vanda, il mio nuoto libero

E anche per Vanda è iniziata l’estate greca. Nel senso di bagni.

A galla non sta. Questo è sicuro. Rattrappisce tutti e due i posteriori. Non li muove. Annaspa con gli anteriori. Va in agitazione. Il cuore va a mille.

Fallito il tentativo a corpo libero, sia pur in nostra compagnia, abbiamo tentato la carta del salvagente.

Trovarlo e sceglierlo non è stato facile. In pratica ci siamo fatti tutti i negozio di nautica di Atene e del Pireo.

E alla fine abbiamo scelto quello che ci sembrava il migliore per sicurezza e soprattutto galleggiamento. Crewsaver, inglese, professionale.

Con il suo giubbetto rosso, dopo i primi dubbi, Vanda è entrata in mare dalla spiaggia. Piano piano ha camminato fino al momento in cui non ha più sentito la sabbia sotto le zampe.

E ha cominciato a nuotare verso di noi. Poi è tornata verso riva. Ha rimesso i piedi per terra. Ed è ripartita verso il mare.

Il giorno dopo è andata ancora meglio. Dentro e fuori giocando con un bastone.

Le gambe dietro comincia a muoverle. A capire che, così facendo, si arriva prima a riva.

Le piace. Si rinfresca. Si diverte. L’estate è cominciata anche per lei.

Ogni giorno bagno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...