Vittorio, dalla stalla alle stelle

il

Ci sono storie a lieto fine, scrive un’amica animalista, Alessandra Zanotto: “Qualcuno degli ergastolani senza colpe, vittime della crudeltà e dell’ingordigia umana si salva”.

Vittorio

Non la vedo, ma so che sta sorridendo. Perché pensa a Vittorio, “il cui nome vuole essere un simbolo di una vittoria, della vita sulla morte, della civiltà sull’inciviltà , dell’antispecismo, di chi lotta per i diritti degli animali. Perché la vita e’ una per ogni vivente, e nessuno ha il diritto di usurparla, o ancora peggio, delegare altri a farlo, in una civiltà ed in un’epoca in cui non è necessario uccidere per vivere”.

VittorioVittorio è un bel maiale ed è stato  sequestrato qualche settimana fa in una fattoria degli orrori in provincia di Padova.

Vittorio viveva insieme ad altri 50 animali. E insieme a loro veniva maltrattato e tenuto in pessime condizioni.

C’è stata una denuncia. Una denuncia coraggiosa di due donne che sono entrate nella fattoria e che hanno fotografato le condizioni in cui versavano gli animali.

E’ stato disposto un sequestro, messo in atto martedì scorso: tutti gli animali sono stati trasferiti in strutture protette.

Un intervento che per Vittorio e per gli altri animali ha rappresentato la salvezza e l’inizio di una vita all’aperto e nel pulito in mezzo a chi lo considera un essere senziente dotato di grande intelligenza, più di un cane, come tutti i maiali, e non carne da macello”.

Sarebbe stato ucciso tra un mese Vittorio.

Come succede a milioni di maiali in questo mondo. “Con lo scotch che gli legava la bocca e gli impediva di urlare”, perché, ha ragione Alessandra, nelle campagne succedono questi e altri orrori.

Ma Vittorio è stato salvato. E ora ha un prato e una vita d’amore davanti a sé.

Vittorio

 

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. paulinawar ha detto:

    Queste sono le storie che vorrei sempre leggere! grazie alle due donne che hanno denunciato! questo dovrebbero fare tutte le persone che vedono certi orrori, molti hanno paura e non fanno nulla ma è SBAGLIATO|! W Vittorio e tutti gli animali sfortunati che subiscono ancora violenze e cattiveria

    "Mi piace"

  2. marilena2946 ha detto:

    Grazie anche da parte mia a tutte quelle persone che si sono attivate per salvare Vittorio e i suoi amici. Io continuo a sperare che queste persone si moltiplichino per salvare, e soprattutto, per cambiare la realtà nelle campagne e in ogni altra parte dove si maltrattano gli animali. A volte penso che sia un’utopia questa mia speranza ma di fronte a queste notizie mi dico che forse la speranza c’è.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...